Indagine dell’inconscio

Non si deve credere che il campo dell’indagine dell’inconscio sia un campo esclusivamente riservato agli specialisti. Tutti dovrebbero cominciare a studiarlo e in questo studio dobbiamo volgerci tanto verso l’alto che verso il basso del nostro essere e sempre con sereno atteggiamento di osservatori.
In tutti noi esistono elementi inferiori, istintivi, che dobbiamo conoscere e disciplinare senza lasciarcene turbare e sgomentare. […].
Ma non basta scoprire la parte inferiore di noi stessi; dobbiamo anche volgerci in alto. Esiste in ognuno di noi una quantità di elementi superiori (supercoscienti) non espressi, che sono pronti a manifestarsi, a fiorire in gioia ed in bellezza.
Questo è il lato di luce contrapposto all’ombra dell’inconscio inferiore“.

(Roberto Assagioli – Psicoterapia – Ed. Astrolabio)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.