Archivi categoria: Mindfulness

19 febbraio – Presentazione Corso di Mindfulness Based Interventions Parte un nuovo corso di MBI e pratiche di compassione per la riduzione dell’ansia e dello stress

Orario dalle ore 20:00 alle ore 22:00

Presso il Centro Olistic Beyond
via Aretina, 1 – Piano Primo, 50065 Pontassieve

INGRESSO LIBERO CON PRENOTAZIONE

Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari

“Non puoi fermare le onde, ma puoi imparare a fare surf”
La prospettiva della mindfulness introduce un modo profondamente diverso di porsi in relazione con la propria esperienza, per ridurre l’intensità della sofferenza emotiva e fisica attraverso l’apprendimento di pratiche di consapevolezza, coltivando una pratica di meditazione consapevole e la riconnessione con il corpo. Attraverso la consapevolezza sviluppiamo la nostra capacità di prestare attenzione al momento presente con intenzione in modo non giudicante, con gentilezza e compassione.
In questo corso impariamo una modalità per entrare in contatto con ciò che succede dentro e fuori di noi, per prenderci cura del corpo e della mente, sviluppando la capacità di stare nel presente.
Questo corso è un metodo sistematico per gestire stress, dolore e malattie, ma anche per affrontare efficacemente le sfide della vita quotidiana attraverso la riscoperta di una capacità intrinseca a noi esseri umani da sempre presente.

_COSA E’ LA MINDFULNESS_
Il termine mindfulness a cui si fa riferimento in questo elaborato è quello vicino al mondo degli psicoterapeuti occidentali, quindi un termine che deriva dalla traduzione del termine pali (lingua tibetana) “sati” che sta ad indicare la consapevolezza, l’attenzione nuda e il ricordare.
Usando quindi una definizione di Jon Kabat Zinn (2003) “la consapevolezza dell’esperienza presente che si raggiunge prestando volutamente attenzione, e in modo non giudicante, alla propria esperienza momento per momento”.
Nelle tradizioni buddiste il termine mindfulness viene invece utilizzato per denotare uno stato di osservazione aperta a tutta l’esperienza momento per momento.
Possiamo così dire che la mindfulness coinvolge tre importanti abilità, l’attenzione focalizzata (concentrazione), il monitoraggio aperto e l’accettazione compassionevole.
Quando nelle pratiche si parla di allenare l’attenzione si intende quella capacità di scegliere un oggetto e rimanerci, mentre quando si parla di consapevolezza ci si riferisce a quello spazio più grande che osserva l’attenzione. La consapevolezza è lo spazio della mente, è la mente che osserva la mente e si accorge se ci siamo distratti.
Le caratteristiche della Mindfulness sono, quindi, essenzialmente quattro.
Innanzitutto è un’attenzione che richiede un impegno, una scelta di volontà e quindi significativamente diversa dalla tendenza automatica al vagare mentale o al rimuginare su problemi passati o futuri. In secondo luogo è un’attenzione alla dimensione del presente, senza che si cerchi di evocare o suscitare alcunché.
La terza caratteristica è che si tratta di un’attenzione non giudicante.
Infine, la quarta peculiarità di quest’attenzione volontaria va sotto il nome di Loving Kindness o amorevole gentilezza ovvero di una apertura calda ed accettante l’esperienza presente in modo da riuscire a stare anche con quelle esperienze ritenute sgradite ( come il dolore ).
L’amorevole gentilezza e la compassione sono due aspetti dello stato di mindfulness che portano l’attenzione non giudicante oltre che al momento presente , anche ad un aspetto più affettivo.
L’esperienza di compassione implica il riconoscimento della sofferenza altrui e propria, il lasciarsi toccare da quella sofferenza, anziché reagirci, e lasciare che emerga quella risposta spontanea di calore,, desiderio di bene cura per se stessi e verso chi soffre.
La compassione riguarda la comprensione che siamo tutti interconnessi e con le medesime esperienze, che la sofferenza, il fallimento, e l’imperfezione sono parte dell’esperienza umana condivisa.
Negli ultimi decenni la pratica della mindfulness, praticata da oltre 2500 anni nella tradizione buddista , è stata studiata per le sue implicazioni curative anche in ambito clinico e medico.
Famoso è il protocollo di J.Kabat Zinn, studiato ormai in tutto il mondo: MBSR -Mindfulness Based Stress Reduction, la cui efficacia è stata comprovata da innumerevoli ricerche.

Info e prenotazioni:
320 069 4108
info@olisticbeyond.it

Dal 6 febbraio – Corso MBI – per la riduzione dell’ansia e dello stress

Dal 6 febbraio – Corso MBI – per la riduzione dell’ansia e dello stress
Centro studi di Psicoterapia e Crescita Umana. via Marsala, 11- Firenze

La prospettiva della mindfulness introduce un modo profondamente diverso di porsi in relazione con la propria esperienza, per ridurre l’intensità della sofferenza emotiva e
fisica attraverso l’apprendimento di pratiche di consapevolezza, coltivando una pratica di meditazione consapevole e la riconnessione con il corpo. Attraverso la consapevolezza sviluppiamo la nostra capacità di prestare attenzione al momento
presente con intenzione in modo non giudicante, con gentilezza e compassione. In questo corso impariamo una modalità per entrare in contatto con ciò che succede dentro e fuori di noi, per prenderci cura del corpo e della mente, sviluppando la capacità di stare nel presente. Questo corso è un metodo sistematico per gestire stress, dolore e malattie, ma anche per affrontare efficacemente le sfide della vita quotidiana attraverso la riscoperta di una capacità intrinseca a noi esseri umani da sempre presente.

9 incontri , 8 serali e una giornata intensiva di sabato.
martedì 6, 13, 20,27 febbraio; 6, 13, 20,27 marzo, 2018
dalle 20 alle 22.30
e sabato 17 marzo dalle 9.30 alle 17.30

Sabato 3 febbraio giornata di pratica riservata a chi ha già frequentato il corso di MBI o il Laboratorio di Pratica della Presenza

Meditare non significa cercare di andare altrove: significa permettere a se stessi di essere esattamente dove si è e permettere al mondo di essere esattamente com’è in questo momento. Non è molto facile. Se restiamo nel campo del pensiero riusciamo subito a trovare qualcosa di sbagliato, sempre, dunque la mente e il corpo tendono a opporre una gran resistenza a sistemarsi, anche solo per un attimo, nelle cose così come sono…” (J.Kabat Zinn)

Sabato 3 febbraio giornata di pratica con orario dalle 9 alle 15, riservata a chi ha già frequentato il corso di MBI o il Laboratorio di Pratica della Presenza.
Faremo pratica e apriremo una finestra teorica su alcuni aspetti del nostro funzionamento.
Questa giornata serve a chi sta praticando e vuole rafforzare la propria pratica in gruppo , e serve a chi si è perso/a per strada e non sta più praticando consapevolezza nel momento presente in modo formale e informale, aiuta a “ricordare”.
Posti limitati, prenotazione necessaria.
Per informazioni e iscrizioni:
3396788142 oppure: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

Lunedì 22 gennaio – Presentazione del corso di Mindfulness per la riduzione dell’ansia e dello stress

Sono aperte le prenotazioni per l’incontro di lunedì 22 gennaio di presentazione del corso di Mindfulness che partirà a febbraio. L’ingresso è libero con prenotazione.
Info e prenotazione: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com , cellulare 3396788142

La prospettiva della mindfulness introduce un modo profondamente diverso di porsi in relazione con la propria esperienza, per ridurre l’intensità della sofferenza emotiva e fisica attraverso l’apprendimento di pratiche di consapevolezza, coltivando una pratica di meditazione consapevole e la riconnessione con il corpo. Attraverso la consapevolezza sviluppiamo la nostra capacità di prestare attenzione al momento presente con intenzione in modo non giudicante, con gentilezza e compassione. In questo corso impariamo una modalità per entrare in contatto con ciò che succede dentro e fuori di noi, per prenderci cura del corpo e della mente, sviluppando la capacità di stare nel presente. Questo corso è un metodo sistematico per gestire stress, dolore e malattie, ma anche per affrontare efficacemente le sfide della vita quotidiana attraverso la riscoperta di una capacità intrinseca a noi esseri umani da sempre presente.
9 incontri , 8 serali e una giornata intensiva di sabato.
martedì 6, 13, 20,27 febbraio; 6, 13, 20,27 marzo, 2018
dalle 20 alle 22.30
e sabato 17 marzo dalle 9.30 alle 17.30
conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari

Il nuovo programma del Centro – primo semestre 2018

Carissime/i, anche questo anno sta terminando e uno nuovo ci attende, con infinite possibilità di crearlo secondo ciò che il nostro cuore desidera.
Noi abbiamo iniziato a creare organizzando i nuovi eventi per il prossimo semestre, con alcune novità.
La più grande è che abbiamo creato una associazione nel 2017, che ci permetterà di creare altre iniziative…..per ora manteniamo il riserbo, ma vi terremo aggiornati sugli sviluppi.
La nuova creatura si chiama “Accademia La Via dell’Essere”, un nome che ci richiama costantemente a quello che è il nostro obiettivo in quello che facciamo.
Da gennaio sarà possibile tesserarsi , ad una cifra simbolica annua di 15 euro, fermo restando che se qualcuno fosse impossibilitato a pagare anche questa cifra modesta ce lo può dire e troveremo altre soluzioni. Questa cifra ci permetterà di finanziare le varie iniziative che fino ad ora abbiamo proposto gratuitamente sostenendone le spese.
Le attività di meditazione del mercoledì e le conferenze continueranno a restare così gratuite per i soci.
A gennaio ci sarà anche un evento di due ore e mezzo , un laboratorio di crescita umana, esperienziale, condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari gratuito per i soci e a pagamento per i non soci, e ne organizzeremo altri nel corso dell’anno.
Vi riassumiamo qui le attività che trovate anche nel volantino allegato:

I SABATI DEL CENTRO dalle 16 alle 18 Conferenze esperienziali e aperitivo
Ingresso libero per gli associati, necessaria prenotazione
Sabato 27 gennaio “Il Cuore in Psicosomatica. I blocchi del Cuore e le pratiche per ritornare a sentirlo pulsare ed aperto” a cura del dott.Roberto Di Ferdinando
Sabato 24 febbraio “Suono e vibrazione. Effetti riequilibranti dei gong a cura di Daniele Nocentini e Marco Bagnolesi
Sabato 24 marzo “I nuovi adolescenti: alla ricerca di sé nella società contemporanea” a cura del dott. Gabriele Nardi
Sabato 21 aprile “Ansia e stress. Origini e meccanismi. Un approccio Mindfulness” a cura della dott.ssa Massimiliana Molinari
Sabato 26 maggio Proiettare emozioni: “Un silenzio particolare” Film documentario di Rulli Stefano. a cura del dott. Gabriele Nardi

SERATE di MEDITAZIONE
Ogni MERCOLEDÌ dalle 20.30 alle 21.45 Conduce Dott. Roberto Di Ferdinando . Ingresso libero per gli associati con prenotazione

CORSO MBI – MINDFULNESS BASED INTERVENTIONS PER LA RIDUZIONE DELLO STRESS E DELL’ANSIA con pratiche di COMPASSIONE
Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari 8 serate: martedì, 6, 13, 20,27 febbraio; 6, 13, 20,27 marzo, dalle 20 alle 22.30 e 1 giornata di ritiro sabato 17 marzo dalle 9.30 alle 17.30
Presentazione corso lunedì 22/01 dalle 18 alle 20 e martedì23/01 dalle 20.00 alle 22.00
novità GIORNATE DI PRATICHE MINDFULNESS
orario 9-15 Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari- date: 3 febbraio ; 3 marzo ; 14 aprile ; 5 maggio

LABORATORIO PERMANENTE DI PRATICA DELLA PRESENZA giovedì dalle 20 alle 20.30 con cadenza quindicinale. Date: 11 e 25/01; 8 e 22/02; 8 e 22/03; 5 e 19 /04 ; 3,17,31/05. Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari

RITORNO ALLA SORGENTE
6 serate quindicinali di LUNEDÌ sera dalle 20.30 alle 22.30 conduce il dott. Roberto Di Ferdinando
12 e 26 marzo: moduli sulla PANCIA
9 e 23 aprile : moduli sul CUORE
7 e 21 maggio: moduli sulla TESTA

TAIJIQUAN(Tai-chi):ginnastica di lunga vita Ogni LUNEDì 9-10 GIOVEDÌ 9-10 e 17-18 Conduce Antonio Peis

Vi attendiamo con gioia .
Felice inizio nuovo anno.

Per visualizzare meglio il progrmma, salva la foto sul tuo dispositivo ed aprendolo l’immagine si ingrandirà

Sabato 14 ottobre – I “Sabati del Centro” – Conferenza – Compassione e gentilezza verso se stessi e gli altri

Per il ciclo di incontri I SABATI del CENTRO, conferenze con aperitivo, la dott.ssa Massimiliana Molinari ci introduce al tema “Compassione e gentilezza verso se stessi e gli altri nel nostro quotidiano: pratiche mindfulness”
La capacità di sentimenti affiliati, di essere amati e di amare è radicata.La compassione ci aiuta a capire che non c’è nulla che noi proviamo che milioni di altri esseri umani non hanno provato nella loro vita. La compassione riduce il senso di vergogna e di colpa e ci consente di ritrovare il senso di unione che ci accomuna.
Ingresso libero con prenotazione
Informazionie prenotazioni: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com
tel. 3396788142 oppure 3339728888

Ore 16

Centro Studi di Psicoterapia e Crescita Umana – Via Marsala 11 – Firenze

Dal 3 ottobre parte il corso Mindfulness Based Interventions e Compassion

Il 3 ottobre parte il corso di  MBI- Mindfulness Based Interventions e compassione per la riduzione dell’ansia e dello stress

 un corso dall’efficacia ormai comprovata dalle innumerevoli ricerche scientifiche fatte negli ultimi decenni

Di cosa si tratta?

L’intervento mindfulness based è un programma basato su pratiche meditative e di consapevolezza , con l’ausilio di concetti psicologici e neurofisiologici, per insegnare alle persone a prendersi cura di se stesse in modo efficace ed a vivere una vita più sana, riducendo l’ansia e lo stress.

La mindfulness aiuta a sviluppare attenzione e flessbilità psicologica, ad essere presenti, a sperimentare, ad ascoltarsi, a dedicarsi spazio , ad essere creativi .

Possiamo dire che negli ultimi decenni lo  stile di vita adottato ha portato le persone a sentirsi costantemente stressate, attivate nel dover fornire prestazioni, perdendo spesso di vista il senso di tutto il nostro fare , o della stessa vita. Siamo immersi nelle nostre “catastrofi quotidiane”.

Il problema è che  non esiste un farmaco che possa renderci immuni allo stress e al dolore , che sia in grado di risolverci magicamente i problemi della nostra vita.

” Muoverti verso la guarigione e la pace interiore richiede uno impegno da parte tua. Significa imparare a lavorare proprio con quelo stress e con quel dolore di cui ti vuoi liberare” ….. ” alla fine affrontare i problemi nella vita è l’unico modo per superarli”.(  J.K. Zinn, 2010).

Alcuni dei doni che la Mindfulness offre sono proprio quelli di aiutarci a riconoscere che abbiamo a disposizione delle scelte riguardo a come rispondere, piuttosto che reagire, ad ogni genere di situazione stressante per noi, e di accedere a quella capacità innata di autoguarigione che ognuno di noi ha.

In cosa consiste? I praticanti della mindfulness assumono il ruolo di osservatori delle proprie:

– Sensazioni fisiche

– Pensieri

– Stati mentali

– delle relazioni che intercorrono tra essi

A che cosa serve? I principali effetti benefici includono:

– Diventare PIU’ CONSAPEVOLI delle proprie reattività e pregiudizi

– Sviluppare un’ATTITUDINE PIU’ ACCOGLIENTE e meno giudicante nei confronti delle proprie esperienze interne, anche le più sgradite e spaventose

– Imparare a GESTIRE e eventualmente ELABORARE le “emozioni disturbanti”

– Coltivare una maggiore EQUANIMITA’ che nasce dalla calibrazione tra disciplina e accettazione

– Favorire un senso di maggiore AUTENTICITA’ e REALIZZAZIONE di sé

In ambito clinico comprovati effetti positivi su

:• Dolori cronici (Reiner, Tibi, & Lipsitz, 2013; Rosenzweig , 2010; Minor, Carlson, Mackenzie,Zernicke, Jones, 2006; Surawy, Roberts, Silver, 2005)• Malattie cardiovascolari (Sullivan, Wood, Terry, Brantley, Charles, McGee, Johnson, et. al.,2009; Carmody, 2009; Shigaki, Glass, Schopp, 2006; Gross, Kreitzer, Russas, Treesak, Frazier, Hertz, 2004)

• Cancro (Carlson, Doll, Stephen, Faris, Tamagawa, Drysdale, & Speca, 2013; Lengacher et al., 2012 Sheila, 2012; Virginia, 2012; Matchim et al., 2011; Matousek et al., 2011; Carlson et al., 2007; Ott et al., 2006; Angen, 2006; Carlson, Garland, 2005)

• Malattie polmonari (Gross, Kreitzer, Russas, Treesak, Frazier, Hertz, 2004)• Ipertensione (Hughes, Fresco, Myerscough, van Dulmen, Carlson, & Josephson, 2013; Smith,2004)

• Cefalea (Shigaki, Glass, Schopp, 2006)

• Disturbi del sonno (Andersen, Wurtzen, Steding-Jessen, Christensen, Andersen, Flyger, et. al.,2013; Winbush, Gross & Kreitzer, 2007; Heidenreich et al., 2006; Lundh, Lars-Gunnar, 2005; Bootzin,Stevens, 2005; Shapiro, Shauna Bootzin, Figueredo, Lopez, Schwartz, 2003)

• Ansia e attacchi di panico (Hoge, Bui, Marques, Metcalf, Morris, Robinaugh, et. al.,2013; Lewis, 2005; Brantley, 2005; Grossman, 2003)

°Disturbi digestivi connessi allo stress (Zernicke, Campbell, Blustein, Fung, Johnson, Bacon, & Carlson, 2013; Kabat-Zinn, 2003)

• Malattie della pelle (Kabat-Zinn, Wheeler, Light, Skillings, Scharf, Cropey, Hosmer, Barnhard,2003)

• HIV (Duncan, Moskowitz, Neilands, Dilworth, Hecht, & Johnson, 2012; Crepaz et al., 2008; Antony et al., 2006; Rutledge, 2005; Petrie et al., 2004)

°Diminuzione del minority stress in gay e lesbiche (Montano, Flebus,2009)

La compassione: 

Avere compassione per se stessi non è molto diverso che avere compassione per gli altri. Pensate a cosa si prova in una esperienza di compassione.

  • In primo luogo,per avere compassione per gli altri è necessario notare che sono sofferenti. 
  • Se si ignora che un senzatetto vive per strada, non si può provare compassione per quanto sia difficile la sua esperienza .
  • In secondo luogo, la compassione implica il sentirsi toccati dalla sofferenza degli altri , il nostro cuore risponde al loro dolore (la parola compassione significa letteralmente a “soffrire con”);così sentiamo il calore, la cura, e il desiderio di aiutare in qualche modo la persona sofferente. 
  • Avere compassione significa anche offrire comprensione e gentilezza verso gli altri quando falliscono o commettono errori, piuttosto che giudicarli con durezza.

Infine, quando proviamo compassione per un altro (piuttosto che mera pietà), vuol dire che ci si rendiamo  conto che la sofferenza, il fallimento, e l’imperfezione è parte dell’esperienza umana condivisa. 

Praticare compassione verso se stessi significa agire allo stesso modo, ma verso di sé , quando abbiamo un momento difficile, quando  falliamo, o notiamo qualcosa che non ci piace di noi. 

Invece di limitarsi a ignorare il dolore con una modalità del tipo  “labbro superiore rigido “, si smette di dire a te stesso “questo è davvero difficile in questo momento,” come posso dare conforto e avere cura di me stessa/o?”

“Invece di criticarci giudicarci senza pietà per le varie inadeguatezze o carenze, auto-compassione significa che sono gentile e comprensivo quando ho a che fare con i fallimenti personali – dopo tutto, chi ha mai detto che si deve essere perfetti?”    Dr. Kristin Neff

  Come si svolge? Il corso si compone di otto incontri settimanali 3, 10, 17, 24, 31/10; 7, 14, 21/11

dalle 20 alle 22.30 e 1 giornata di ritiro sabato 11 novembre dalle 9.30 alle 17.30

Per iscriversi  psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com oppure 3396788142.

Si ritengono iscritte le persone che avranno versato la caparra, le iscrizioni si accettano in base all’ordine di arrivo.

Vi aspettiamo e ci scusiamo in anticipo perché i posti del corso saranno limitati visto il carattere esperienziale .

 

19 settembre – Presentazione Corso MBI Mindfulness Based Interventions

Conferenza di presentazione del corso corso di MBI- Mindfulness Based Interventions- per la riduzione dell’ansia e dello stress, un corso dall’efficacia ormai comprovata dalle innumerevoli ricerche scientifiche fatte negli ultimi decenni. Possiamo affermare, con soddisfazione, che questo tipo di approccio è riuscito ad avvicinare i mondo delle pratiche contemplative e meditative al mondo scientifico; questo sta portando sempre di più a riscoprire l’antica visione di unità mente-corpo, con notevoli risvolti per le possibili applicazioni di questo programma (MBI) in ambito medico oltre che psicologico.
Martedì 19 dalle 20 alle 22 verrà presentato il corso in modo più specifico e pratico. Faremo delle esperienze di pratica e ci sarà spazio per fare domande. L’ingresso alla conferenza di presentazione è libero su prenotazione – via mail psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com oppure al 3396788142.
Presentazione e corso condotti dalla dott.ssa Massimiliana Molinari

Di cosa si tratta?
L’intervento mindfulness based è un programma basato su pratiche meditative e di consapevolezza , con l’ausilio di concetti psicologici e neurofisiologici, per insegnare alle persone a prendersi cura di se stesse in modo efficace ed a vivere una vita più sana, riducendo l’ansia e lo stress.
La mindfulness aiuta a sviluppare attenzione e flessbilità psicologica, ad essere presenti, a sperimentare, ad ascoltarsi, a dedicarsi spazio , ad essere creativi .
Possiamo dire che negli ultimi decenni lo stile di vita adottato ha portato le persone a sentirsi costantemente stressate, attivate nel dover fornire prestazioni, perdendo spesso di vista il senso di tutto il nostro fare , o della stessa vita. Siamo immersi nelle nostre “catastrofi quotidiane”.
Il problema è che non esiste un farmaco che possa renderci immuni allo stress e al dolore , che sia in grado di risolverci magicamente i problemi della nostra vita.
” Muoverti verso la guarigione e la pace interiore richiede uno impegno da parte tua. Significa imparare a lavorare proprio con quelo stress e con quel dolore di cui ti vuoi liberare” ….. ” alla fine affrontare i problemi nella vita è l’unico modo per superarli”.( J.K. Zinn, 2010).
Alcuni dei doni che la Mindfulness offre sono proprio quelli di aiutarci a riconoscere che abbiamo a disposizione delle scelte riguardo a come rispondere, piuttosto che reagire, ad ogni genere di situazione stressante per noi, e di accedere a quella capacità innata di autoguarigione che ognuno di noi ha.
In cosa consiste? I praticanti della mindfulness assumono il ruolo di osservatori delle proprie:
– Sensazioni fisiche
– Pensieri
– Stati mentali
– delle relazioni che intercorrono tra essi
A che cosa serve? I principali effetti benefici includono:
– Diventare PIU’ CONSAPEVOLI delle proprie reattività e pregiudizi
– Sviluppare un’ATTITUDINE PIU’ ACCOGLIENTE e meno giudicante nei confronti delle proprie esperienze interne, anche le più sgradite e spaventose
– Imparare a GESTIRE e eventualmente ELABORARE le “emozioni disturbanti”
– Coltivare una maggiore EQUANIMITA’ che nasce dalla calibrazione tra disciplina e accettazione
– Favorire un senso di maggiore AUTENTICITA’ e REALIZZAZIONE di sé
In ambito clinico: Comprovati effetti positivi su
:• Dolori cronici (Reiner, Tibi, & Lipsitz, 2013; Rosenzweig , 2010; Minor, Carlson, Mackenzie,Zernicke, Jones, 2006; Surawy, Roberts, Silver, 2005)• Malattie cardiovascolari (Sullivan, Wood, Terry, Brantley, Charles, McGee, Johnson, et. al.,2009; Carmody, 2009; Shigaki, Glass, Schopp, 2006; Gross, Kreitzer, Russas, Treesak, Frazier, Hertz, 2004)
• Cancro (Carlson, Doll, Stephen, Faris, Tamagawa, Drysdale, & Speca, 2013; Lengacher et al., 2012 Sheila, 2012; Virginia, 2012; Matchim et al., 2011; Matousek et al., 2011; Carlson et al., 2007; Ott et al., 2006; Angen, 2006; Carlson, Garland, 2005)
• Malattie polmonari (Gross, Kreitzer, Russas, Treesak, Frazier, Hertz, 2004)• Ipertensione (Hughes, Fresco, Myerscough, van Dulmen, Carlson, & Josephson, 2013; Smith,2004)
• Cefalea (Shigaki, Glass, Schopp, 2006)
• Disturbi del sonno (Andersen, Wurtzen, Steding-Jessen, Christensen, Andersen, Flyger, et. al.,2013; Winbush, Gross & Kreitzer, 2007; Heidenreich et al., 2006; Lundh, Lars-Gunnar, 2005; Bootzin,Stevens, 2005; Shapiro, Shauna Bootzin, Figueredo, Lopez, Schwartz, 2003)
• Ansia e attacchi di panico (Hoge, Bui, Marques, Metcalf, Morris, Robinaugh, et. al.,2013; Lewis, 2005; Brantley, 2005; Grossman, 2003)
• Disturbi digestivi connessi allo stress (Zernicke, Campbell, Blustein, Fung,Johnson, Bacon, & Carlson, 2013; Kabat-Zinn, 2003)
• Malattie della pelle (Kabat-Zinn, Wheeler, Light, Skillings, Scharf, Cropey, Hosmer, Barnhard,2003)
• HIV (Duncan, Moskowitz, Neilands, Dilworth, Hecht, & Johnson, 2012; Crepaz et al., 2008; Antony et al., 2006; Rutledge, 2005; Petrie et al., 2004)
• Diminuzione del minority stress in gay e lesbiche (Montano, Flebus,2009)

Come si svolge? Il corso si compone di otto incontri settimanali 3, 10, 17, 24, 31/10; 7, 14, 21/11
dalle 20 alle 22.30 e 1 giornata di ritiro sabato 10 novembre dalle 9.30 alle 17.30

Per iscriversi psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com oppure 3396788142.
Si ritengono iscritte le persone che avranno versato la caparra, le iscrizioni si accettano in base all’ordine di arrivo.
Vi aspettiamo e ci scusiamo in anticipo perchè i posti della conferenza e quelli del corso saranno limitati visto il carattere esperienziale .

Le attività di settembre 2017

Carissime/i, settembre sta per incominciare
e come anticipato riprendono anche le nostre attività con tanta gioia da parte nostra.

Il gruppo di meditazione riprende Mercoledì 6 con la meditazione del Plenilunio alle 20.00
Meditazione per entrare in contatto con l’energia dei Maestri di Luce
Meditazione introdotta e condotta da Massimiliana Molinari
Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe.
Ingresso gratuito, prenotazione necessaria.
Dati i posti limitati, si invita, chi è interessato a partecipare, di dare la propria adesione quanto prima, solo via mail o telefono, e di dare l’eventuale disdetta, possibilmente, non all’ultimo, in modo da permettere ad altri di partecipare. Grazie.
Per informazioni e iscrizioni: tel. 3339728888 – 3396788142 oppure: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

 

Giovedì 14 riprende il Laboratorio permanente di Pratica della Presenza, dalle 20 alle 22.30.
I due incontri di settembre, 14 e 28, saranno dedicati ad approfondire un pratica utile e profonda : l’inquiry, l’autoindagine. Questi incontri sono preziosi sia per chi non ha mai partecipato al laboratorio, perchè faremo esperienza di una delle pratiche base delle serate , sia per le persone che vi hanno già partecipato e che potranno così affinare la propria pratica, chiarirsi alcuni dubbi, ampliarne la conoscenza ed esperienza. Sono incontri utili anche per chi desidera conoscere questa pratica e poi continuare per conto proprio.
Laboratorio di Pratica della Presenza, uno spazio per ritrovarsi, lavorando su ciò che ci impedisce di essere spontaneamente chi siamo; per chiunque desideri imparare a uscire dai meccanismi reattivi che dominano le nostre giornate, dal bisogno di definirsi in immagini ristrette e limitanti. Per chi desidera ritrovare la propria spontaneità, flusso naturale quando siamo in contatto con la nostra Vera Natura.
La serata si compone di pratiche di indagine e di esercizi che facilitano la presenza e la consapevolezza sui meccanismi con i quali ci impediamo di esserci e di essere quello che siamo.
La serata è aperta a tutti anche a chi non ha mai partecipato. In ogni serata tratteremo un aspetto diverso, o da angolature diverse, ed è possibile partecipare anche a singoli incontri.
Condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari , psicologa e psicoterapeuta. Per info e iscrizioni 3396788142 oppure psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com.

e non è finita qui….

Martedì 19 dalle 20 alle 22 ci sarà la serata di presentazione del nuovo corso di Mindfulness Based Intervention e Compassion,per la riduzione dell’ansia e dello stress…e non solo… che partirà martedì 3 ottobre dalle 20 alle 22.30, Un corso dall’efficacia ormai comprovata dalle innumerevoli ricerche scientifiche fatte negli ultimi decenni. Posso affermare, con soddisfazione, che questo tipo di approccio è riuscito ad avvicinare i mondo delle pratiche contemplative e meditative al mondo scientifico; questo sta portando sempre di più a riscoprire l’antica visione di unità mente-corpo, con notevoli risvolti per le possibili applicazioni di questo programma (MBI) in ambito medico oltre che psicologico.

Durante la serata verranno faremo delle esperienze di pratica e ci sarà spazio per fare domande.
Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari.
L’ingresso alla serata di presentazione è libero , su prenotazione – via mail
psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com oppure al 3396788142.

Le iscrizioni al corso di ottobre sono aperte e i posti limitati, per iscrizioni scrivere a psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com e vi verranno indicate le istruzioni per confermare attraverso il versamento della caparra.

 

Sabato 23 settembre riprendono anche i nostri preziosi Sabati del Centro, conferenza e aperitivo. Il nostro impegno e desiderio è quello di continuare a creare questi momenti di confronto e spunto su temi di crescita umana, attraverso la conferenza, le pratiche e i momenti di riflessione che nascono anche dopo durante l’aperitivo…un momento per conoscerci e condividere.
L’incontro ha il titolo” Ritorno alla sorgente. Pratiche meditative per riscoprire se stessi“,ed è a cura del dott. Roberto di Ferdinando. Orario:dalle 16 alle 18. Conferenza esperienziale, sulla consapevolezza, l’essenziale nostro stato naturale di presenza, di pienezza e di spazio. Come farne esperienzia nel nostro quotidiano, grazie anche alle pratiche meditative.
Sarà una occasione anche per presentare il corso Ritorno alla sorgente che partirà il 9 ottobre :
6 tappe per riscoprire se stessi per rientrare in contatto con se stessi: la propria forza, le proprie emozioni, la propria consapevolezza. Un percorso esperienziale in cui, tramite tecniche corporee e meditative, prenderemo contatto con la nostra pancia, il nostro cuore e la nostra mente tornando a scoprire ed accogliere le nostre sensazioni, potenzialità ed emozioni senza pregiudizio e giudizio.
Due moduli sulla Pancia a ottobre, due moduli sul cuore a novembre e due moduli sulla Testa a dicembre, il lunedì dalle 20.30 alle 22.30. Conduce il dott.Roberto Di Ferdinando, counselor olistico ad indirizzo psicosomatico PNEI.
Per informazioni ed iscrizioni sia per la conferenza che per il corso: tel. 3339728888 oppure: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

Il nuovo programma del Centro Studi di Psicoterapia e Crescita Umana

Carissime/i, augurandovi una estate serena e rigenerante, vi anticipiamo quelli che saranno gli  appuntamenti del Centro da settembre.
Oltre a quelli che trovate nel volantino in allegato  e riassunti di seguito partirà anche un percorso di bagni di gong, di cui a breve vi comunicheremo le date.
Come Centro saremo presenti da ottobre alla biblioteca Luzi di Firenze con un ciclo di 4 conferenze sulla genitorialità, vi manderemo presto informazioni più dettagliate.
E infine , con gioia , vi informiamo che grazie alla donazione di libri da parte una persona preziosa che frequenta il nostro centro, da settembre ci sarà la possibilità di prendere a prestito questi libri sulla meditazione e la consapevolezza,e se qualcuno ha dei libri che vuole mettere a disposizione di altri , ci sarà lo spazio presso il centro per farlo, in modo da condividere anche la possibilità di letture interessanti e stimolanti.
Serene giornate.Vi aspettiamo da settembre.

Settembre:
Laboratorio permanente di PRATICA della PRESENZA
Il GIOVEDÌ ogni 15 giorni dalle 20 alle 22.30 (14 e 28/09; 5 e 19/10; 2 e 16 e 30/11; 14/12)
Conduce la Dott.ssa Massimiliana Molinari

SERATE di MEDITAZIONE
Ogni MERCOLEDÌ dalle 20.30 alle 21.45 . Conduce Dott. Roberto Di Ferdinando

I SABATI DEL CENTRO dalle 16 alle 18 Conferenze esperienziali e aperitivo Ingresso libero, necessaria prenotazione (programma completo nella locandina in allegato)
Sabato 23 settembre“Ritorno alla sorgente. Pratiche meditative per riscoprire se stessi” a cura del dott.Roberto Di Ferdinando

TAIJIQUAN(Tai-chi):ginnastica di lunga vita
Ogni LUNEDì 9-10 GIOVEDÌ 9-10 e 17-18
Conduce Antonio Peis

Ottobre:
novità RITORNO ALLA SORGENTE
6 serate di lunedì sera dalle 20.30 alle 22.30 conduce il dott. Roberto Di Ferdinando
Per-corso di consapevolezza per entrare in contatto con se stessi:la propria forza, le proprie emozioni, la propria consapevolezza.
9 e 23 ottobre: moduli sulla PANCIA
6 e 20 novembre: moduli sul CUORE
4 e 18 dicembre: moduli sulla TESTA

CORSO MBI -MINDFULNESS BASED INTERVENTIONS PER LA RIDUZIONE DELLO STRESS E DELL’ANSIA con pratiche di COMPASSIONE Conduce la dott.ssa Massimiliana Molinari
8 serate:3, 10, 17, 24, 31/10; 7, 14, 21/11 dalle 20 alle 22.30
e 1 giornata di ritiro sabato 10 novembre dalle 9.30 alle 17.30

Dall’ultimo corso di MBI fatto:
Non ti ho mai promesso un giardino di rose (racconto di  Rachel Remen riadattato )
“Il cortile dietro casa mia sulle pendici del monte Pelmo delle Dolomite è in effetti un prato molto piccolo. Nell’estate e nell’autunno di ogni anno un cervo viene all’alba e al tramonto. Questa è una cosa insolita per chi è cresicuto a Firenze. Quest’anno il cervo ha sei punte sulle sue corna. L’anno scorso cinque o forse quattro. E’ sorprendente. In realtà, non avevo in mente di avere un cervo, ma volevo un giardino di rose. L’anno dopo che mi ero trasferito lì, avevo piantato quindici cespugli di rose, regalo dei miei amici. Era un lavoro impegnativo, ma riuscivo già a immaginarlo. Proprio come la rivista VILLE E GIARDINI. Le rose sono fiorite nella tarda primavera e per un mese il giardino è stato spelendido. Poi le rose hanno cominciato a scomparire. Perplesso, alla fine ho capito che qualcosa di più grade degli afidi le stava mangiando e ho deciso di scoprire cosa fosse. Svegliandomi all’alba e mettendomi a guardare dietro la finestra, sono rimasto di sasso nel vedere il cervo per la prima volta. Sembrava un’illustrazione di uno di quei libri della mia infanza. Mentre lo guardavo con stupore, in modo molto rilassato, il cervo ha attraversato il cortile tra le rose, e poi, con delicatezza, ha mangiato le mie rose “REGINA ELISABETTA”. Ogni anno, fino a oggi, ho dovuto prendere una decisione difficile. Metto recinti più alti e pianto le rose o tengo un cervo a tre metri della porta del retro? Ogni anno, finora, avevo scelto il cervo. Dopo esserci guardati per due anni attraverso un vetro, ora posso sedere fuori mentre gioca. Se lo racconto alle persone, alcune mi dicono con incredulità: “Tu vuoi dirmi che stai permettendo a questo cervo di mangiare le tue rose?”. Alle volte invito qualcuno per mostraglielo. Un amico, rimasto in silenzio alla vista del cervo, mi ha detto semplicemente: “Bene, immagino che facciamo sempre le cose giuste per le ragioni sbagliate.” Avevo pensato di piantare cespugli di rose per avere rose. Ora sembra che abbia effetti piantato cespugli di rose per avere mezz’ora di silenzio con questo magico animale ogni mattina e ogni sera.”

Il volantino degli eventi

(per ingrandire il volantino effettuare il download dell’immagine sul proprio dispositivo)

Il programma delle conferenze “I sabati del Centro”

(per ingrandire il volantino effettuare il download dell’immagine sul proprio dispositivo)