Archivi categoria: Associazione Culturale La Via dell’Essere

Mercoledì 24 aprile – Meditazione di Consapevolezza

Meditazione a cura dell’Associazione Culturale Accademia La Via dell’Essere.

Ingresso libero per gli associati, necessaria prenotazione

Meditazione introdotta e condotta da Roberto Di Ferdinando

Attraverso una meditazione guidata prenderemo contatto, e piena consapevolezza, con le singoli parti del nostro corpo e con la sua interezza, per una profonda esperienza unitaria di sé.

orario: dalle 20,30 alle 21,30 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe.
Dati i posti limitati, si invita, chi è interessato a partecipare, di dare la propria adesione quanto prima, solo via mail o telefono, e di dare l’eventuale disdetta, possibilmente, non all’ultimo, in modo da permettere ad altri di partecipare. Grazie.

Info e prenotazioni:
3339728888 | psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

Giovedì 11 aprile – Laboratorio esperienziale “Benessere e psicosomatica. I segnali dello stress nel corpo”

Ricordiamo che la nostra Associazione Accademia La Via dell’Essere e l’ Associazione Olystic Beyond di Pontassieve, con il Patrocinio del Comune di Pontassieve hanno organizzato il Mese del Benessere, durante il quale si svolgeranno conferenze e laboratori esperienziali, ad ingresso gratuito, sul tema del benessere psicofisico, che si sono svolte a Pontassieve in varie sedi, a marzo ed aprile 2019. Chiude questa manifestazione il laboratorio, gratuito, esperienziale sul tema“Benessere e psicosomatica. I segnali dello stress nel corpo”, condotto da Roberto Di Ferdinando giovedì sera.
Giovedì 11 aprile – Laboratorio esperienziale “Benessere e psicosomatica. I segnali dello stress nel corpo”, a cura del Dott. Roberto Di Ferdinando
ore 20 – 22 | presso il Centro Olistic Beyond, via Aretina 1a – Pontassieve (FI)
Ingresso libero – Si consiglia la prenotazione
Per informazioni e iscrizioni: tel. 3339728888 oppure: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com .

“[… ]La felicità è uno stato d’animo duraturo nel tempo, più duraturo di qualsiasi emozione. E’ una sensazione di prolungato benessere generale, di soddisfazione ed appagamento che permane nonostante i disagi che possono presentarsi nel nostro quotidiano.
La felicità nasce dal nostro atteggiamento, ha cause interiori a noi (“La felicità proviene dalle tue azioni fisiche, verbali e mentali – Dalai Lama”), e pertanto possiamo alimentare e fissare in noi la felicità grazie ai nostri comportamenti, al modo di affrontare il nostro quotidiano e dalla nostra visione di noi stessi e del mondo che ci circonda; ad esempio: coltivando emozioni positive ed attitudini altruistiche (è stata dimostrata dalle neuroscienze la relazione tra alta connessione con l’altro e gli altri e maggior vissuti di felicità), coltivando emozioni, pensieri ed atteggiamenti che ci rendono felici.
Essere in connessione con me stesso, e quindi anche con gli altri, mi apre anche all’ascolto di cosa io effettivamente desideri; ascoltandomi potrò muovermi nel mondo seguendo ciò che voglio tornare ad essere,  ciò che essenzialmente sono. Quindi, come quando eravamo  bambini, torniamo a meravigliarci di ciò di cui facciamo esperienza, ad essere curiosi ad interagire con ciò che ci circonda come se fosse la prima volta che lo vediamo. Dai qui parte la nostra responsabilità ad essere felici, togliendoci la fallace illusione che la felicità dipenda dagli altri.
Il piacere, invece, ha una durata nel tempo più breve della felicità, non sempre da soddisfazione ed appagamento e dipende da qualcuno o qualcosa esterni a noi. Il piacere ha comunque un ruolo importante in natura, in quanto regola alcune nostre funzioni fondamentali  per la nostra sopravvivenza, si pensi al cibo od alla sessualità. In Natura esiste un picco del piacere, oltre il quale non vi è più piacevolezza. Se sono in contatto con me stesso (ecco entrare in scena la consapevolezza) una volta che ho raggiunto quel limite, non reiterò oltre quell’azione perchè il mio piacere è soddisfatto, vi è appagamento. Ma spesso non sono in contatto con me stesso (mancanza della propria consapevolezza) e così inseguo freneticamente un piacere ormai passato e non più, in quel momento, raggiungibile. Si crea così un’aspettativa illusoria di un piacere che non potrà arrivare, ma continuo a perseguirlo facendomi male. Oppure non sazio, ho bisogno, in maniera non naturale e non in contatto con il mio vero desiderio e bisogno, di avere sempre più piacere, e continuo a cercarlo, ma sempre senza appagamento (si crea così la dipendenza e l’assuefazione). Quindi, il problema è il rinforzo a ricercare quello stimolo che determina piacere, il disperato ripetere l’esperienza piacevole, l’attaccamento a voler vivere continuamente quell’esperienza piacevole, oltre il proprio picco naturale (“Il piacere è miele sulla lama”) […].

(Tratto da: “Festa di fine anno”. Interventi di vari operatori su “La felicità. Come coltivarla” – Intervento di Roberto Di Ferdinando)

 

Mercoledì 6 febbraio – Meditazione Nadabrama

La Nadabrahma è una potente meditazione passiva che si pratica ad occhi chiusi che può essere praticata in qualsiasi momento della giornata, da soli o in gruppo. É una semplicissima tecniche che genera uno spazio vuoto e silenzioso nel corpo e nella mente, rilassa profondamente le tensioni nervosa e muscolari e tonifica le energie vitali. Ottima per lo stress e l’ansia.

Meditazione introdotta da Roberto Di Ferdinando

orario: dalle 20,30 alle 21,40
Ingresso libero per gli associati, necessaria prenotazione

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe. Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria. Dati i posti limitati, si invita, chi è interessato a partecipare, di dare la propria adesione quanto prima, solo via mail o telefono, e di dare l’eventuale disdetta, possibilmente, non all’ultimo, in modo da permettere ad altri di partecipare. Grazie.
Per info e prenotazioni:
3339728888 oppure : psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

12 gennaio – Presentazione calendario eventi, novità Associazione e conferenza esperienziale e aperitivo

Inaugureremo l’anno sabato 12 gennaio dalle 17.00 alle 18.30 con una Conferenza esperienziale e aperitivo dal tema
La comunicazione non violenta.Modi di comunicare per restare in relazione; sarà un’occasione per illustrarvi  le nostre iniziative e per tesserarvi.
L’iniziativa è riservata ai soci  ed è gratuita
info e prenotazioni: psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com

Inoltre abbiamo pensato che quest’anno tra le persone che si tessereranno dall’1 gennaio al 10 febbraio 2019 verranno estratte tre tessere e abbinate a tre doni:

• la partecipazione ad un corso di MBI, Mindfulness Based Intervention,e pratiche di compassione ( da fare entro dicembre 2020)
• la partecipazione al corso Ritorno alla Sorgente ( da fare entro dicembre 2020)
• tre colloqui psicologici di orientamento ( da fare entro dicembre 2020)

L’estrazione e abbinamento avverranno mercoledì 13 febbraio 2019 prima della serata di meditazione e sarà aperta a tutti gli associati che vorranno presenziare.