Archivio mensile:settembre 2015

APPUNTAMENTI DI OTTOBRE


Ogni mercoledì dalle 20.30 alle 21.30 ca l’appuntamento con la MEDITAZIONE, condotta dal dott. Roberto Di Ferdinando.
Ingresso libero su prenotazione: roberto.diferdinando@tin.it oppure cell. 3339728888.

Giovedì 8 e 22 dalle 20 alle 22.30 il LABORATORIO DI PRATICA DELLA PRESENZA, condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari, uno spazio per rientrare in contatto con chi siamo davvero, con la nostra spontaneità, la nostra Vera Natura, atraverso la consapevolezza di come ci teniamo distaccati da tutto questo. Posti limitati.
Per informazioni e prenotazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142

Sabato 10 dalle 16 alle 18 torna l’appuntamento con le conferenze con aperitivo, con TEMPO VISSUTO, BENESSERE E SOFFERENZE: QUALI LEGAMI? a cura del dott. Gabriele Nardi.
Ingresso libero con prenotazione , nardi.gabriele@libero.it oppure cell.3387274816.

Domenica 11 dalle 10 alle 18 ci sarà il CORSO DI MASSAGGIO CON LE CAMPANE TIBETANE E USO DELLA VOCE condotto da Massimiliana Molinari. In questa giornata imparerai come fare un massaggio completo sul corpo di una persona utilizzando le campane tibetane. Praticheremo anche delle tecniche che utilizzano il suono della nostra voce per riequilibrare il nostro sistema psicofisico. Vivremo una giornata immersi nel suono rigenerante delle campane tibetane e della nostra voce. Per chi lo ha già fatto il costo è scontato del 50%. E’ previsto uno sconto del 15% per chi viene in coppia, o con un amico/a.
Per iscrizioni e informazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142

Sabato 24 e domenica 25 dalle 10 alle 18 torna il seminario che aiuta a liberarci dei condizionamenti che ci creano blocco e sofferenza nella vita, DECONDIZIONARE E TRASFORMARE LE
CREDENZE LIMITANTI
, condotto dalla dott.ssa Massimiliana Molinari. Due giornate per andare a depotenziare e rendere neutri eventi che hanno creato in noi degli schemi di limite rispetto a chi siamo; un lavoro che agisce a livello molto profondo e definitivo, utilizzando il livello di consapevolezza dello stato meditativo. Non richiede abilità particolari per parteciparvi, solo curiosità verso se stessi e desiderio di cambiamento. Chi lo ha già fatto può partecipare per lavorare su altre credenze limitanti partecipando solo la domenica.
Per iscrizioni e informazioni massimilianamolinari@gmail.com oppure cell. 3396788142.

foto di Roberto Di Ferdinando

Lunedì 28 settembre – Meditazione del Plenilunio – Ingresso gratuito – prenotazione obbligatoria

Lunedì 28 settembre – Meditazione del Plenilunio – Ingresso gratuito
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana, via Marsala 11 – Firenze Ore 19,30

Meditazione per entrare in contatto con l’energia dei Maestri di Luce

Meditazione introdotta e condotta da Massimiliana Molinari

orario: dalle 19,30 alle 20,30 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe. Posti limitati

Info e prenotazione: massimilianamolinari@gmail.com / roberto.diferdinando@tin.it – 3396788142/3339728888

“Va’ dove ti porta l’anima…”

Va’ dove ti porta l’anima.
Quanto l’anima persegue e’ la piu’ elevata sensazione d’amore che si possa immaginare. E’ questo il desiderio dell’anima. E’ questo il suo scopo. L’anima va in cerca delle sensazioni. Non della conoscenza, ma delle sensazioni. Possiede gia’ la conoscenza, ma la conoscenza e’ concettuale. Il sentimento e’ basato sull’esperienza. L’anima vuole sentire se stessa, e percio’ conoscere se stessa nelle proprie esperienze

(Conversazini con Dio)

Mercoledì 23 settembre – Meditazione Camminata – Ingresso gratuito

Mercoledì 23 settembre – Meditazione Camminata – Ingresso gratuito
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana, via Marsala 11 – Firenze
Ore 20,30

Meditazione introdotta e condotta da Roberto Di Ferdinando

Una meditazione con una fase “attiva”. Porteremo la nostra consapevolezza alle sensazioni, percezioni ed emozioni del corpo e nel corpo sia nelle fasi statiche che durante una lenta camminata. Un pieno e consapevole ritorno al nostro corpo, alle sue singoli parti ed alla sua interezza, per una profonda esperienza unitaria di Sé nel “qui ed ora”.

orario: dalle 20,30 alle 21,45 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.
Massimo 16 persone

Info e prenotazioni: 3339728888 – roberto.diferdinando@tin.it

Spunti dalla conferenza La Pratica della Presenza

 Sono iniziate le conferenze de
“I sabati del Centro”,
la prima conferenza esperienziale è stata sulla Pratica della Presenza.
Condividiamo alcuni spunti di riflessione tratti dalla conferenza La Pratica della Presenza.
“Il monaco buddista Tich Nhat Hanh parla così del lavare i piatti, “Quando si lavano i piatti bisognerebbe soltanto lavare i piatti; il che significa che mentre si lavano i piatti bisognerebbe essere pienamente consapevoli di stare lavando i piatti.” .. “Il fatto di essere qui a lavare queste scodelle è una meravigliosa realtà. Sono pienamente me stesso, seguo il mio respiro, conscio della mia presenza e conscio dei miei pensieri e delle mie azioni. Nulla può sballottarmi qua e là a suo piacere come una bottiglia in balia delle onde.”.. “Ci sono due modi di lavare i piatti. Il primo è lavare i piatti per avere piatti puliti, il secondo è lavare i piatti per lavare i piatti ” …”Se mentre laviamo i piatti pensiamo solo alla tazza di tè che ci aspetta e ci affrettiamo a toglierli di mezzo come se fossero una seccatura, non stiamo ‘lavando i piatti per lavare i piatti’. Direi di più, in quel momento non siamo vivi.Questo perché, mentre siamo davanti al lavandino, siamo assolutamente incapaci di accorgerci del miracolo della vita.Se non sappiamo lavare i piatti, è probabile che non riusciremo nemmeno a bere la nostra tazza di tè. Mentre beviamo il tè, non faremo che pensare ad altre cose, accorgendoci a stento della tazza che teniamo fra le mani. Così ci facciamo risucchiare dal futuro, incapaci di vivere veramente un solo minuto della nostra vita.” (Il Miracolo della Presenza” Ubaldini Ed.”) “”.

Praticare presenza ci permette quindi di osservare e uscire dai nostri automatismi, dalle nostre modalità di reagire alla vita invece di agire, di riconoscere e prendere distanza dalle credenze che limitano l’espressione e la consapevolezza di chi siamo.

Ancora grazie alle persone che con la loro presenza hanno arricchito la conferenza di sabato.