Ci vuole coraggio per mettere in discussione se stessi

Ci vuole coraggio per mettere in discussione se stessi. Solo chi mette il suo Io in secondo piano e non pensa per sé, riesce a non perdere di vista l’insieme. Siate aperti ad ogni esperienza che vi si presenti nel tempo a venire. C’è bisogno di un rinnovamento a tutti i livelli per potersi aprire al nuovo progetto. Questo significa che non dovete aggrapparvi né alle vostre religioni, né alle vostre convinzioni, né ad altri sistemi di idee. Vi impediscono di seguire veramente il vostro nuovo cammino. Questo non significa che non si debba pregare o recitare orazioni, noi ci riferiamo ai concetti obsoleti che impediscono il vostro sviluppo. Avete imboccato un cammino che richiede un grande coraggio: coraggio di lasciarvi alle spalle tutto ciò che ostacola il vostro sviluppo, di rinunciare a quello che nel vostro contesto abituale vi da sicurezza. Saper essere soli, avere fiducia e mostrare coraggio saranno sufficienti a rendervi indipendenti da ogni aiuto materiale. Il vostro coraggio crescerà immensamente mentre affronterete necessariamente l’esperienza di questo “essere soli”, di questa solitudine interiore in cui nessuno potrà accompagnarvi.
(Corinna Stockhausen)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.