La pratica

Non entusiasmarti troppo dei “successi” e non deprimerti troppo degli “insuccessi”. Ogni giorno è diverso. Anzi, ogni momento è diverso: perciò non trarre conclusioni affrettate dopo poche sessioni. Il lavoro di crescita e guarigione richiede tempo. Ci vuole pazienza e costanza nella pratica di meditazione su un periodo di varie settimane, se non di mesi o anni. Se soffri di un dolore cronico da anni, puoi ragionevolmente aspettarti che in pochi giorni se ne vada solo perché hai cominciato a meditare? Ma, specialmente se hai già tentato invano ogni altra via, che cosa hai da perdere, praticando regolarmente per otto settimane? (…)
(Jon Kabat-Zinn)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.