Praticare….

“[…] Possiamo però aggiungere che, se il principiante continua a praticare e a rafforzare gradualmente la sua motivazione e la sua fiducia nel cammino, prima o poi scoprirà che, per molti versi, praticare sulle avversità rappresenta l’area più formativa del lavoro. E questo perché le avversità tendono per eccellenza a far mergere gli inquinanti e perciò – ma dobbiamo essere motivati! – sono occasioni privilegiate di pratica. […] siamo parecchio attaccati alla nostra comfort zone e, d’altra parte, nutriamo avversione nei riguardi di tutto ciò che viene a disturbare il nostro comfort.[…]”
(Corrado Pensa)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.