Archivio mensile:febbraio 2015

Corso di Massaggi con Campane Tibetane – 15 marzo 2015

          Corso diMASSAGGI con
       CAMPANE TIBETANE
e VOCE
conduce Massimiliana Molinari
domenica 15 marzo 2015 
                   dalle 10 alle 18
Per riequilibrarsi, riarmonizzarsi e sciogliere blocchi energetici attraverso il suono.
Una giornata per imparare a fare i massaggi con le campane tibetane ed a utilizzare il suono della propria voce per riequilibrarci
Il corso è aperto a tutti.
Non sono richieste abilità specifiche , solo voglia di sperimentare.
Le campane tibetane di forma rotonda sono cariche di significati simbolici:
la parte cava, ad esempio, è la saggezza che conosce la vacuità e il batacchio il suono stesso della vacuità.Costruite con una lega di sette metalli, la cui proprietà è di produrre suoni in armonia con le vibrazioni delle sfere celesti, corrispondono, infatti, ai sette “pianeti”: oro-Sole, argento-Luna, ferro-Marte, mercurioMercurio, stagno-Giove, rame-Venere, piombo-Saturno.Il loro scopo è ancora più importante, dal momento che le loro vibrazioni mettono in sintonia l’organismo con l’esterno e stimolano la sua auto-armonizzazione interna, usate, anche per alcuni massaggi curativi.Le campane suonano, vibrando in modo diverso quando vengono appoggiate su parti del corpo tese o rilassate e producono effetti curativi diversi sulle differenti zone del corpo. Attraverso le vibrazioni delle campane, stimoliamo quel processo di autoguarigione e di armonizzazione, che rimette in sintonia l’organismo squilibrato e aiuta a ottenere una condizione di prolungato benessere.
La voce è un potente strumento a disposizione di ciascuno , che attraverso delle semplici tecniche può essere utilizzato in ogni momento per attivare le risorse interne che volgono alla salute, senza il bisogno di essere dei cantanti.
Costo della giornata euro 60, per chi ha già partecipato e desidera rifarlo il costo è di 30 euro
sono previste tariffe agevolate per studenti
A fine corso vine rilasciato un attestato.
Per informazioni ed iscrizioni
tel. 3396788142 , mail : psicoterapiaecrescitaumana@gmail.com
blog: psicoterapiaecrescitaumana.blogspot.it

“La gente….è lontana”

Mi ha detto che secondo lui la gente vive per anni e anni, ma in realtà è solo una piccola parte di quegli anni che vive davvero, e cioè negli anni in cui riesci a fare ciò per cui è nata. Allora, lì, è felice. Il resto del tempo è tempo che passa ad aspettare o a ricordare. Quando aspetti o ricordi, mi ha detto, non sei né triste né felice. Sembri triste, ma è solo che stai aspettando, o ricordando. Non è triste la gente che aspetta, e nemmeno quella che ricorda. Semplicemente è lontana.
(Alessandro Baricco, Questa Storia)

IL MIO PASSATO

Spesso ripeto sottovoce
che si deve vivere di ricordi solo
quando mi sono rimasti pochi giorni.
Quello che è passato
è come se non ci fosse mai stato.
Il passato è un laccio che
stringe la gola alla mia mente
e toglie energie per affrontare il mio presente.
Il passato è solo fumo
di chi non ha vissuto.
Quello che ho già visto
non conta più niente.
Il passato ed il futuro
non sono realtà ma solo effimere illusioni.
Devo liberarmi del tempo
e vivere il presente giacché non esiste altro tempo
che questo meraviglioso istante.

(Alda Merini)

Vedere la segreta bellezza

Alla fine di una serata del Laboratorio di Pratica della Presenza ho letto questa citazione. La condivido anche qui, che possa essere di sostegno per tutte le persone che leggono e che si sentono in cammino.
A volte mentre siamo in viaggio e incontriamo difficoltà nel cammino ricordarci la motivazione che ci ha spinto a partire aiuta…..
” Era come se all’improvviso avessi visto la segreta bellezza dei loro cuori, la profondità dei loro cuori dove non arriva né il peccato, né il desiderio, né la conoscenza di sé, l’essenza della realtà, la persona che ognuno di noi è agli occhi di Dio. Se tutti potessero vedersi come sono realmente, se potessimo vederci l’un l’altro sempre così, non vi sarebbe più guerra, più odio, più crudeltà, più cupidigia…Immagino che allora cadremmo in ginocchio a venerarci l’un l’altro”
(Thomas Merton, Diario di un testimone colpevole)

Una matura pace del cuore

Il grande principio della vita interiore sta nella pace del cuore: bisogna custodirla con tante attenzioni che, non appena essa riceve qualche colpo, occorre abbandonare ogni altra attenzione per applicarsi a ristabilire questa santa pace, proprio come durante un incndio si lascia tutto per andare a spegnere il fuoco
(Padre Jean Pierre de Caussade)

Oracolo di Delfi

Ti avverto, chiunque tu sia. Oh tu che desideri sondare gli arcani della Natura, se non riuscirai a trovare dentro te stesso ciò che cerchi, non potrai trovarlo nemmeno fuori. Se ignori le meraviglie della tua casa, come pretendi di trovare altre meraviglie? In te si trova occulto il Tesoro degli Dei. Oh Uomo, conosci te stesso e conoscerai l’Universo e gli Dei.
(Oracolo di Delfi)

Non hai nulla da temere, fratello…..”

Non hai nulla da temere, fratello, nulla da temere dalla notte che reca in sé l’alba, poiché non v’è nulla nell’oscurità che non sia presente anche nella luce.
E non v’è nulla nei vasti regni della luce e dell’oscurità che non sia presente anche nell’infinito regno del Sé.
E poiché giochi e ridi quando il calore del sole accende l’aria a mezzodì, allora continua a giocare e a ridere anche quando le fresche brezze della notte si prendono cura dei bisogni dei fratelli e delle sorelle che sono stati colti dalla calura del giorno.

(Khalil Gibran & Jason Leen)

Mercoledì 25 febbraio – Atisha – Meditazione del Cuore – Ingresso libero

Mercoledì 25 febbraio  – Atisha – Meditazione del Cuore – Ingresso libero
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana, via Marsala 11 – Firenze
Ore 20,30

Atisha – Meditazione sul Cuore e sul suo potere di guarigione

Atisha fu un grande maestro di saggezza che creò una profonda tradizione di amorevolezza per tutti gli esseri senzienti ossia per ogni creatura vivente. Atisha scoprì che il cuore è la vera pietra filosofale capace di trasformare il dolore pesante e scuro in energia amorevole, luminosa e solare come l’oro.

Meditazione introdotta e condotta da Roberto Di Ferdinando

orario: dalle 20,30 alle 21,45 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria. Posti limitati

Per info e prenotazioni: roberto.diferdinando@tin.it – cell.:3339728888

“…un involontario calore di tenerezza’….”

Alle porte dell’Eden un tenero angelo
con la testa china risplendeva, e un demone tenebroso e ribelle volava sull’abisso dell’inferno.
Lo spirito della negazione, lo spirito del dubbio
mirava quel puro angelo
e un involontario calore di tenerezza
per la prima volta confusamente provò
.
<<Perdonami, disse, io ti ho veduto
e tu non invano a me splendevi:
non tutto io nel cielo ho odiato
non tutto nel mondo ho disprezzato
>>.”
(Puskin, Angel)

Facendosi vedere, l’angelo dà una possibilità al demone di provare ‘un involontario calore di tenerezza’. La stessa cosa vale per noi: quando contempliamo il dolore e ci facciamo vedere dal dolore; quando contempliamo la paura e ci facciamo vedere dalla paura, diamo una possibilità al dolore, una possiiblità alla paura, diamo una possiiblità anche al dolore di sciogliersi
(Francesco Sferra)

Mercoledì 18 febbraio – Meditazione Golden Flower – Ingresso libero

Mercoledì 18 febrbaio – Meditazione Golden Flower
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana, via Marsala 11 – Firenze
Ore 20,30

La Meditazione “Golden Flower”; detta anche “Meditazione della luce dorata”,  appartiene alla tradizione taoista (principi della “circolazione della luce”) . La tecnica, semplicissima, basata sul respiro e sulla visualizzazione, ha lo scopo di armonizzare le polarità femminile-maschile della persona, concedendo un profondo stato di rilassamento ed equilibrio

Meditazione introdotta e condotta da Roberto Di Ferdinando

orario: dalle 20,30 alle 21,30 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.
Per info e prenotazioni: roberto.diferdinando@tin.it – cell.:3339728888