Verso la consapevolezza dell’Unità…..

Oggi , mentre preparavo del materiale per le serate del Laboratorio La Pratica della Presenza, ho trovato questo scritto di Tagore , e desidero condividerlo, perchè esprime in pochi versi esattamente il fine della Pratica, ovvero tornare alla consapevolezza dell’unità che siamo…..attraverso la disponibilità ad andare oltre alla suddivisione della realtà in “buona e cattiva, accettabile e rifiutabile”…

C’è nel mondo fisico una costante continuità di relazione tra il caldo e il freddo, tra la luce e l’oscurità, tra il moto e la quiete, come tra le note basse e alte di un piano. Ecco perchè queste forze opposte non producono confusione, ma armonia nell’universo”

Rabindranath Tagore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.