La programmazione

«La programmazione è una forma di esorcismo, una fuga dal reale − rispose il Dreamer − L‟uomo assopisce la sua paura del futuro con la falsa sicurezza delle previsioni, attraverso rituali fatti di pianificazioni e programmi. Di fronte all‟apparente incontrollabilità, all‟imprevedibilità dell‟esistenza, uomini come te hanno fatto ricorso a regole ed a formule, si sono illusi di curvare l‟universo attraverso le lenti deformanti della razionalità e lo hanno sostituito con una descrizione più rassicurante.»
(D’Anna – La Scuola degli Dei)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.