Archivio mensile:novembre 2013

Mercoledì 4 dicembre – Meditazione Golden Flower – Ingresso libero

Mercoledì 4 dicembre – Meditazione Golden Flower
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana, via Marsala 11 – Firenze
Ore 20,30

La Meditazione “Golden Flower”; detta anche “Meditazione della luce dorata”,  appartiene alla tradizione taoista (principi della “circolazione della luce”) . La tecnica, semplicissima, basata sul respiro e sulla visualizzazione, ha lo scopo di armonizzare le polarità femminile-maschile della persona, concedendo un profondo stato di rilassamento ed equilibrio

Meditazione introdotta e condotta da Roberto Di Ferdinando

orario: dalle 20,30 alle 22,00 circa

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.
Per info e prenotazioni: roberto.diferdinando@tin.it – cell.:3339728888

Benvenuto a Casa

Hai mai fatto l’esperienza di fermarti del tutto,
di essere così totalmente nel tuo corpo,
di essere così totalmente nella tua vita
che quel che già sapevi e quello che non sai,
e quel ch’è stato e quel che ancora dev’essere,
e le cose come stanno proprio ora
non ti danno neanche un filo d’ansia o disaccordo?
Sarebbe un momento di presenza totale,
al di là della lotta,
al di là della mera accettazione,
al di là della voglia di scappare o sistemar le cose o tuffarcisi
dentro a testa bassa:
un momento di puro essere,
fuori dal tempo, un momento di pura vista,
pura percezione, un momento nel quale la vita si limita ad essere,
e quell'”essere” ti prende,
ti afferra con tutti i sensi,
tutti i ricordi, fin dentro i geni, in ciò che più ami, e ti dice:
benvenuto a casa“.

Jon Kabat-Zinn

“La pace delle cose selvatiche” di Wendell Berry

Quando la disperazione del mondo mi cresce dentro
mi vado a sdraiare dove l’anitra si posa sull’acqua in tutta la sua bellezza
e lo splendido airone si specchia.
E lì trovo la pace delle cose selvatiche
che non hanno tensioni nella vita pensando al dolore che verrà.
Mi fermo davanti alle acque tranquille
e sento sopra di me le stelle che attendono l’oscurità
per poter risplendere.
E in quei momenti io riposo nella pace
amo il mondo e sono libero
“.

 Wendell Berry (poeta contadino)

27 novembre ore 20,30: Meditazione Nadabrama – Ingresso gratuito

Mmercoledì 27 novembree 2013 – Meditazione Nadabrama

La Nadabrahma è una potente meditazione passiva che  si pratica ad occhi chiusi che può essere praticata in qualsiasi momento della giornata, da soli o in gruppo. É una semplicissima tecniche che genera uno spazio vuoto e silenzioso nel corpo e nella mente, rilassa profondamente le tensioni nervosa e muscolari e tonifica le energie vitali. Ottima per lo stress e l’ansia.

Meditazione introdotta da Roberto Di Ferdinando

Presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana di via Marsala 11 a Firenze

orario: dalle 20,30 alle 22,00

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.
Per info e prenotazioni: roberto.diferdinando@tin.it – cell.:3339728888.

Dal 20 novembre 2013 – Le Meditazioni del Mercoledì presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana Ingresso gratuito

Dal 20 novembre 2013 – Le Meditazioni del Mercoledì 
presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana
Ingresso gratuito

Nei prossimi mercoledì di novembre e dicembre meditazioni guidate
ed esperienza di tecniche di consapevolezza

Meditazioni introdotte e condotte da Roberto Di Ferdinando

Prossimo incontro: mercoledì 20 novembre 2013, dalle ore 20,30 alle 22 circa.
Presso il Centro di Psicoterapia e Crescita Umana di via Marsala 11 a Firenze

Si consiglia un abbigliamento comodo e nella sala di meditazione si accede senza scarpe

Ingresso gratuito, prenotazione obbligatoria.
Per info e prenotazioni: roberto.diferdinando@tin.it – cell.:3339728888.

Lo sviluppo dell’Essenza

“Le emozioni ed i sentimenti sono fondamentalmente delle sensazioni, e queste vengono percepite nel corpo fisico. Se il proprio corpo è insensibile, non si può essere consapevoli di queste sensazioni e, perciò, neanche delle proprie emozioni. Questo, naturalmente, prelude la possibilità di comprenderle.
La sensibilizzazione del corpo non serve solo a divenire più consapevoli delle sensazioni e delle emozioni: Queste sono le prime ad essere incontrate dalla coscienza in espansione, ma la sensibilità, con il tempo, deve divenire più profonda e le percezioni più acute, in modo che l’organismo possa prendere coscienza della sottile presenza della stessa essenza. L’essenza è un’esistenza incarnata e viene percepita nel corpo, e non da qualche altra parte o astrattamente.”

Lo sviluppo dell’Essenza, di Avikal Costantino

L’accettazione

L’accettazione di ciò che è esce dalla descrizione preordinata e ci apre al momento che stiamo vivendo e alla sua assoluta originalità e novità, Questo momento, queste righe che leggi, le sensazioni che provi, la luce che ti circonda e la sensazione del peso del tuo corpo e del respiro che entra e che esce, non sono mai accadute prima, ogni descrizione è impossibile, solo l’esperienza diretta, non pregiudiziale, di questo momento è reale, ogni descrizione è solo racconto.”
Avikal Emilio Costantino